Un lustro di storia con Bonzi Buddy

I love this version, it's so quiet, beautiful and relaxing

e ora dopo il relax..lasciate ogni speranza voi che entrate

armatevi di coraggio e sfogliate il blog

computer-immagine-animata-0026

QR Code di questo blog

Generatore di codici QR

Instagram

Instagram

Il mio profilo in Linkedin Carlo Bonzi

Spread in tempo reale..ammazzate se e' schifa

cercami in Linkedin

Veni, Vidi, WC.

In classifica

Riconoscimento

Riconoscimento

Sto rilevando il tuo IP e non dirlo a nessuno.

Sign by Danasoft - For Backgrounds and Layouts

Il post e' scritto in Togolese ma tu prova a cambiare lingua.

E' l'ora della distensione ..leggi il post

Questo e' il mio motore di ricerca, scrivi una parola e clicca sul cerca

giovedì 31 maggio 2012

Che barba che noia..

che noia...jpg



In questa stagione gli amori diventano anemici. Affaticati , pallidi, smorti insomma. Come? (direte voi), l'avvento del bel tempo dovrebbe essere il contrario, il rifiorire della Primavera preEstiva..Forse sti amori hanno bisogno solo di un poco di mare di Casalbrodino. Diciamo un periodo di tre mesi dai... d'altronde dopo un ragguardevole  numero di giorni tu e lei, lei e te, l'orribile peso della ripetivita' comincia a farsi sentire. E cosi' si arriva al livello di tolleranza zero. Son le fisse che stancano le unioni. Quelle abitudini bizzarre e insensate con le quali ci fustighiamo a vicenda. Parliamo di qualche persona vicino a noi di cui conosciamo le abitudini..ad es.. uno a caso..l’Angelo il pestino che non perdona. Non riesce a mangiare l'uva senza prima averla sbucciata e separata dai semini. Media di tempo per ogni acino una cinquina di minuti e a volte anche una decinaia.  Per il prosciutto opera col bisturi asportandone la parte grassa. Se malauguratamente per caso gli capita l'incombenza del panino, si va alle calende greche antecrisi. I pezzettini che sbucano fuori dalla michetta, si tolgono uno per uno sistemandoli nel punto dove manca. Insomma ci va’ il tempo che ci va’ no?. Intanto alla moglie di Angelo e' venuta una faccia che non ha nulla da invidiare ad una ciotola di Ciappi. E' una natura morta che parla. Ma anche lei non scherza. Tutte le volte, dopo che Angelo ha parcheggiato sottocasa nel cortile scavato dai panni stesi ad asciugare dalla tipa che ha la centrifiga che nn funge, le prende la fissa di tornare indietro a controllare se l’incutito ha chiuso il box. Sempre. Anche se nel frattempo si e' inerpicata per dieci minuti sulla salita che porta ai garage. La Lella  (moglie del Carlo) e' iperossessionata dall'ordine, casa sua e' tutto un coordinato, ha persino il copriwater in tinta come il copriletto. E' cosi' suonata che quando scopa (oppss.. fa l'amore e capita raramente) ogni tanto si ferma e rifa' il letto. Tiene anche i biscotti nell'armadio per ordine alfabetico: abbracci, baci, baiocchi, stelline e togo. Il suo compagno (il Carlo) dopo 40nni di convivenza e milioni spesi in agopuntura, ancora non ha accettato questo ordine maniacale e fa’ di tutto per creare disordine. La Lella ha anche il vizio di ottimizzare gli spazi ed e' soprattutto economa, col cibo avanzato se rimane una forchettata di spaghetti e due cucchiaiate di brodo vegetale, mette tutto assieme in un contenitore per risparmiare spazio, difatti il Carlo non e' piu' uomo… e' come il Labrador di Renzo, abituato com'e' a trangugiarsi quelle sbobbe. Lella litiga con Carlo perche' il rotolo della carta igienica va sistemato col foglietto che scende  dall'alto ma lui si ostina  a metterlo con lo strappo che sbuca da sotto e del resto lui il bidet lo fa con il fondoschiena verso l'acqua mentre lei ficca la passeretta al getto. Primo o poi la Lella seguira' le orme di Adriana che dopo 15 anni ha mollato l’Augusto. Motivo? Tutte le volte che andavano in pizzeria lui mangiava la pizza tutta dentro e poi con la crosta intera faceva il volante della macchina e brummm brummm con relativi sputacchi da far invidia allo spegnitore di candeline della Parrocchia. All'inizio l'Adriana lo trovava esilarante poi, dopo 3 lustri di repliche, ha pensato che poteva anche farne a meno. E si e' messa sai con chi? Ma col Pizzaiolo. Come ogni post..i riferimenti a nomi o cose sono puramente ed esclusivamente tassativamente reali quindi i vari sputtanamenti sono frutto di cose dette in segreto per la serie rimanga entrenouse come dicono i cugini d’oltralpe..bueno..vado a far rifornimento di grappa, questo mese le bottiglie sono evaporate per il caldo degli ultimi giorni.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

mi dissero che i panni vengono stesi bagnati per due motivi, primo di tutto si risparmia in corrente evitando la centrifuga e secondario e' che stesi bagnati non si stirano evitando altro consumo di corrente e soprattutto la fatica nel doverli stirare.. (ora comprendo il perche' del loro cagnetto col collo alzato causato dalle mollette usate per stenderlo dopo il lavaggio.

io me ha detto...

il commento sopra e' stato fatto in data postuma da me stesso per capire dove diavolo finiscono i commenti.. ricevo in posta fittizia la commentagione che non appare sotto il post ed ho capito il perche'..sono un sapone vero? ehmm la posta fittizia ha circa 1.800 pagine di referti commentatori e a leggerli tutti mi ci vanno due vite, quindi ecco giustificata la non apparizione commentatoristizia