Cinque anni di storia con Bonzi Buddy

e vabbe'..lasciate ogni speranza voi che entrate

armatevi di coraggio e sfogliate il blog

computer-immagine-animata-0026

QR Code di questo blog

Generatore di codici QR

Instagram

Instagram

Il mio profilo in Linkedin Carlo Bonzi

Spread in tempo reale..ammazzate se e' schifa

cercami in Linkedin

Veni, Vidi, WC.

In classifica

Riconoscimento

Riconoscimento

Sto rilevando il tuo IP e non dirlo a nessuno.

Sign by Danasoft - For Backgrounds and Layouts

Il post e' scritto in Togolese ma tu prova a cambiare lingua.

E' l'ora della distensione ..leggi il post

Questo e' il mio motore di ricerca, scrivi una parola e clicca sul cerca

giovedì 30 agosto 2012

Carli's

carli.jpg

Piu’ il tempo passa e piu’ belle persone si vedono nella spiaggia di Casalcoso e per noi diversamente giovani che abbiamo il gap dell’eta’ anagrafica e dell’eta’ biologica ovvero quella interna non specchiabile diventa dura la storia.. solo la storia. Penso che la visione paradisiaca sia dovuta principalmente ai prodotti cosmetici nonostante la crisi italgrecalspagnola e se si parla di cosmetici, la parola d'ordine di questi tempi e’… Opacizzare. Insomma levigare visibilmente. Satinare e togliere quella patina di oldossido, quel naso lucido che sembra Silver Plate.. Ma attenta cara lettrice.. non e’ cosi’ per tutte..Tu smagliante creatura devi far conto che una volta che ti sei opacizzata per benino, devi dare anche un poco di luce al viso col problema che prima ti sei spenta per non far vedere le macerie e poi hai dovuto appicciarti per lucificarti.. che alternative hai? Sbatterti sui denti la pala dei giochini del Paciocco o il cucchiaio di legno per il sugo? Naaaaa.. Prendere sul muso un lordone dal pirletta di turno? Ma nooo, dai che forse basta solo una mano di lucido, quello collosissimo appiccicoso, praticamente usa il Vernidas… 5,12 euro e ti togli la paura col rischio che se per disgrazia il tuo inseminator ti bacia finisce che ti rimane incollato alle labbra come un piercing perpetuo.. e non oso pensare a cosa puo' succedere se per caso.. Tu metterai la testa a posto.. si esattamente in quel posto... Ad ogni modo, due ore e sarai come prima. Pero' un poco piu' fane'..sciupata insomma. A chiazze, come il pavimento dell’ingresso di Via Italia 19 lavato dalla Rumena di turno. Del resto ha ragione il tuo sbarbato a dirti.. Non truccarti, stai acqua e sapone. Poi tu gli compari davanti cosmeticizzata, vernidassata e ti senti dire.. minchia che muso… Sembri un ripieno alla Giovanni Rana ed era meglio quando stavi peggio come diceva il Conte al tempo dei pantaloni attillati al pennello.

Beh pero’ non dimenticare che ci sono anche dei cosmetici naturali. Ad esempio prendi una saponetta all'olio d'oliva, il Carli senza fare nomi, quello che rompe i pendenti mentre mangi e ti comunica di aver vinto. Tu sognavi una pelle morbida, soffice liscia come sta scritto sulla locandina ed invece... Una mazza… e ti ritrovi con la pelle come un'iguana tipo la striscetta grutulata per sfregare il cerino che trovi dentro le scatolette dei fiammiferi svedesi.. Uguale. Nota che l'ho chiamato cerino per darti l'idea anche se sono di legno in quanto a dire legnino non mi sfagiolava, come la testa del Dario insomma, quella che si accende e dopo una fiammata la puoi buttare. Insomma se qualcuno ti accarezza vien su un attrito che farai scintille e nella notte di SanLorenzo tutti esprimeranno desideri. Proseguendo sul depilantes del Carli leggo che potrai lavare i capelli con lo shampo al miele e limone. Fallo..risultato.. Stoppa. I tuoi capelli assomiglieranno alle frange per le mantovane. E che dire del ritocco ricrescita, la Vale colta da una crisi di risparmio capellatorio, ha fatto il pastrocchio pennellando la base e come risultato sembra la bandiera del Burundi. Ogni volta che prende il tubetto ci stanno almeno un paio di nerotti che si mettono la mano sul cuore e cantano l'inno nazionale e meno male che l'alzabandiera lo riservano per una cosa fatta a mano. Forza, mettici una pietra sopra a questa ossessione per il corpo. Tanto non cambierai se sei del tipo waterchiusa rimarrai waterchiusa. Se sei fatta a pera, a godet, a pino di natale, e' difficile che ti trasformerai in clessidra col punto vita di un'ape regina. Al limite sarai una pera un poco meno evidente, non troppo panciuta, come quella che cresce nelle bottiglie di grappa..Willi.ahms. Perche' si tratta di costituzione. E la costituzione non si cambia, te lo dice anche il Giorgio quello della sobrieta’, quello dei duecentosessantamilioni annui. Del resto, la riprova classica te la danno i capelli quando decidi di cambiare il taglio, tralasciando le fortunate tipo Belen con miliardi di capelli in testa e scendendo nel normale dei tre spinaci classici, dici basta alla riga in mezzo alla Lucia Mondella. Meglio di lato. E le punte vanno in sotto, a caschetto, tutti lisci. Come Renato Zero. Scuci i tuoi bei 70 eurini dalla Valeria e tempo due giorni e tutto torna come prima. La riga si sposta nella notte (sto parlando di capelli), le punte sbafano all'insu' come il naso rifatto della Giusy e ritornerai coi boccoli sparagnati come se avessi messo la testa dentro alla gabbia dei criceti, ad ogni buon conto belle persone si vedono quest’anno e il Carli lasciamolo solo per la pasta al pesto..ovviamente senz’aglio.

Nessun commento: