Un lustro di storia con Bonzi Buddy

I love this version, it's so quiet, beautiful and relaxing

e ora dopo il relax..lasciate ogni speranza voi che entrate

armatevi di coraggio e sfogliate il blog

computer-immagine-animata-0026

QR Code di questo blog

Generatore di codici QR

Instagram

Instagram

Il mio profilo in Linkedin Carlo Bonzi

Spread in tempo reale..ammazzate se e' schifa

cercami in Linkedin

Veni, Vidi, WC.

In classifica

Riconoscimento

Riconoscimento

Sto rilevando il tuo IP e non dirlo a nessuno.

Sign by Danasoft - For Backgrounds and Layouts

Il post e' scritto in Togolese ma tu prova a cambiare lingua.

E' l'ora della distensione ..leggi il post

Questo e' il mio motore di ricerca, scrivi una parola e clicca sul cerca

venerdì 7 settembre 2012

Marisa.. subito Santa.

la marisa.jpg

Dicono che dietro ad un grande uomo ci sia una grande donna. Puo' darsi. E dietro ad una grande donna? Beh..dietro ad una grande donna di solito c'e' un marito che rompe i pendenti, dei figli che si lagnano e una casa cha va' a ramengo. Altro che "gli uomini e le donne sono uguali" come sbraita quello dei Lunapop... Manco pel belino. Quello che ste donne chiedono credo sia solo un poco di collaborazione. Una parolina buona ogni tanto, un palpito di misericordia...tutto li'. Prendiamone una a caso.. la Marisa Colombo, madre e moglie esemplare, maestra di buonsenso, mai stanca sempre disponibile, e' finita knock-out. Mo' vi spiego...prima delusione..la suocera. Il peggior Hannibal Lecter di Atessa che sia mai esistito. Una settimana fa, per un guaio alle ovaie si ammala e finisce in coma a Lanciano citta’ della mia pseudoamante. La Marisa Colombo non la lascia solo un momento. Passa lunghissime notti al suo capezzale e per di piu' continua a lavorare, a seguire i bambini e ad occuparsi di quella tarma di suo marito. Grazie al cielo l'ava scomatizza e resuscita e quali sono le sue prime parole da rediviva? Nessun grazie..nada..zero di negativo carezze e nemmeno una lacrima. Siamo mica in una telenovela da rete quattro. La vegliarda di nome Abelarda si risveglia e nel pieno delle sue facolta' dice: "ehi Colombo chi ha vinto a Veline? In quel momento la Marisa Pyon si e' sentita come se le avessero diluito il cervello nella trielina conservata nel recipiente dei pomodori cotti al sole. Ma non finisce qui. Dopo qualche giorno porta  il suo oranghino di quattro anni a mangiare un gelato da Tiziana. Cornetto premio per il piccolo rognoso Mattia che ha fatto giurin-giuretta. Ha promesso solennemente di non obbligare mai piu' il suo compagno di spiaggia a farsi lo shampo col Vinavil di Nicola. Com'e' o come non e'..la Marisa Colombo ha un calo di pressione, forse ancora per lo stress sonnifero. Sviene e batte una sonora crapata sul gradino della creperie. Per fortuna il cucciolo bastardo mantiene una freddezza da far invidia all'orso della caramella verde col buco chiede soccorso e fa arrivare un'ambulanza. Questa volta e' la Marisa Colombo a risvegliarsi in barella...gli occhi traboccanti di lacrime. Il suo marmocchio bastardo per la serie de "i figli so' pezzi e core", scuote il capino da cercopiteco e borbotta" Cazzo ho capito..anche stavolta salto il gelato!"..E adesso si e' messo pure la tarma di marito. Un pistolero, anzi un pistola che tutti chiamano "robiola" perche' e' di Cupello patria della ventricina e dei formaggi e' gia' piuttosto stagionato ed emana lo stesso odore che si sente al giovedi’ sulle bancarelle dei produttori. Quell'uomo li.. fa l'effetto che alle zanzare fa l’Autan o lo spray al geranio. Lunedi' lo operano a Vasto di emorroidi. Ha gia' fatto testamento e adesso pretende che la Marisa Colombo assista all'operazione come fanno i mariti con le mogli in sala parto e che possibilmente gli tenga la mano. Santa donna la Marisa Colombo si e’ gia’ meritata una tomba al Cimitero degli Inglesi di Torino..di Sangro.

Nessun commento: