Cinque anni di storia con Bonzi Buddy

e vabbe'..lasciate ogni speranza voi che entrate

armatevi di coraggio e sfogliate il blog

computer-immagine-animata-0026

QR Code di questo blog

Generatore di codici QR

Instagram

Instagram

Il mio profilo in Linkedin Carlo Bonzi

Spread in tempo reale..ammazzate se e' schifa

cercami in Linkedin

Veni, Vidi, WC.

In classifica

Riconoscimento

Riconoscimento

Sto rilevando il tuo IP e non dirlo a nessuno.

Sign by Danasoft - For Backgrounds and Layouts

Il post e' scritto in Togolese ma tu prova a cambiare lingua.

E' l'ora della distensione ..leggi il post

Questo e' il mio motore di ricerca, scrivi una parola e clicca sul cerca

domenica 29 luglio 2012

Faida te..

faidate.jpg


L’aver superato gli Anta ha inevitabili conseguenze sulla memoria causa effetto inizio di Alzheimer alias demenza pettorale, ci dimentichiamo i nomi dei seipiu’uno re di Roma, lasciamo accesa l’auto nel box,  inseriamo arbitrariamente un Brontolo o un Cucciolo nell'elenco degli Apostoli, scordiamo la data della presa della Bastiglia scordiamo pure la presa della Pastiglia della pressione e persino quella del nostro anniversario di matrimonio. Eppure..grattagratta sto fondo del barile, c'e’ qualcosa che ricordiamo sempre perfettamente.. gli slogan pubblicitari dei vecchi tempi, quelli che ti martellano il cum grano salis. Ad es.. Avete presente quello dell'Alpitour? «Turista fai da te? – diceva testualmente - No Alpitour? Ahi, ahi, ahi…». Credo si fosse nei primi Anni Novanta e nessuno, all'epoca, immaginava quanto il viaggio sarebbe diventato davvero un «fai da te».

Oggi, tanto in aereo quanto in treno, e’ il cliente a fare tutto.. guarda gli orari, prenota, sceglie i posti, stampa il biglietto… tempo fa’, onde non gravare sui bilanci del diversamente lavoratore, sono andato a fare un tour nell’UK con un volo lowcost (30 euro andata e ritorno mance ed uso del cesso comprese) e, come dicevo, ho fatto tutto io.. prenotazione, stampa del biglietto, check-in, leccata al pezzo preincollato da sbattere sul bagaglio, stampa della carta d'imbarco. Quando, in aeroporto, mi sono incolonnato con gli altri passeggeri davanti al Gate 16, credevo che i miei compiti fossero finiti, ma, dopo un istante, una voce imperiosa un poco sull’incazzato ha intimato, attraverso gli altoparlanti … I viaggiatori in partenza per l’UK, sono pregati di piegare e strappare la parte inferiore della loro carta di imbarco per consegnarla al personale... Anche il controllo biglietti ci tocca.. Cosi’ ho pensato e fantasticato anzi cocasticato ai futuri sviluppi del fai da te. ..I passeggeri del volo UK6916 sono pregati di spingere le scalette fino all'aeromobile. Quelli della classe economica sono invitati a caricare nella stiva i bagagli dei passeggeri di Business Class. Se c'e’ qualche ingegnere e’ pregato di dare una controllatina al reattore di destra e se qualcuno ha il brevetto da pilota e’ bene accetto perche’ il comandante ha le mestruazioni e non puo’ fare tutto da solo.. in alternativa il ruolo di Secondo puo’ essere assunto anche da chi sia in possesso della patente C da almeno cinque anni o abbia un parente in cosa nostra. Le bibite le portano quelli con il cognome che inizia da A a M, gli altri portano i panini e chi non ha cognome e’ addetto alla pulizia del cesso di destra anche se lui e’ di sinistra».

Beh..In fondo, non sarebbe una cattiva idea vero? Ognuno e anche ognidue.. mette a disposizione degli altri le proprie competenze, ognuno o ognidue si impegnano a fare qualcosa per la comunita’ e tutti ne traggono benefici ad effetto scala. Tempo fa’ a pensarci bene.. avevano proposto qualche cosa del genere per la guida del Paese.. l'avevano chiamata «Democrazia», ma non ha funzionato e io pagaaa…

Nessun commento: